Fusillini Cappelli (500g)

6,80

GRANI ANTICHI IL PIU’ FAMOSO IN ITALIA: GRANO DURO “CAPPELLI” BIO

I grani antichi sono varietà del passato rimaste autentiche e originali, ovvero che non hanno subìto alcuna modificazione da parte dell’uomo per aumentarne la resa. A farla in breve, la storia del grano duro Senatore cappelli inizia nei primi anni del Novecento quando il genetista Nazareno Strampelli, selezionò una varietà rustica molto resistente e adatta ai terreni del meridione, una pianta alta fino a un metro e ottanta, cui decise di dare il nome di senatore Cappelli, che aveva iniziato la modernizzazione dell’agricoltura in Puglia e che aveva finanziato la ricerca. Se paragoniamo i valori nutrizionali di una pasta di grano duro moderno (la maggior parte di quelle che si trovano in commercio è prodotta con grani importati) e quelli di una pasta di grano Senatore Cappelli italiano risulta evidente il minor contenuto di proteine, ma anche il minor apporto di zuccheri. Inoltre, rispetto ai canonici 100 grammi, la pasta di grano Cappelli fornirà più vitamine e sali minerali di quella di grano duro moderno.

Categoria:

Descrizione

La pasta di grano Duro Cappelli è più buona per il fatto che ci riporta alle origini contadine dei sapori genuini. L’abitudine del nostro palato alle farine raffinate di grani moderni ci ha fatto dimenticare il gusto del grano. La scelta dei grani antichi, ancor più se integrali o semintegrali, ci ricorda che i grani hanno una personalità, dei profumi intensi e un sapore ricco. Il gusto Senatore Cappelli è aromatico e persistente, anche dopo aver finito di masticare e aver deglutito la pasta il suo sapore resterà nella bocca come un’eco. Per definirlo si dice spesso che ricorda una fetta di pane cotto a legna.

SUGGERIMENTI:
Fusillini Cappelli “Il Ciacco” rucola, salmone e zenzero

Un primo piatto per tutte le stagioni. 3 ingredienti per il condimento, salutari e gustosi, che ben si accompagnano: il salmone, la rucola e lo zenzero. Una ricetta pronta in dieci minuti e, mentre la pasta cuoce, si prepara il condimento con cui saltarla alla fine.
Sono tante le proposte di ricette con i fusillini, a cominciare dai saporiti fusilli con zucchine e pancetta fino ai più insoliti fusilli al pesto di ortiche e seppioline. Ogni qual volta dovete saltare la pasta in padella, per insaporirla con il sugo, ricordatevi di scolarla bene al dette e di tenere da parte un po’ di acqua di cottura, potrebbe esservi utile.

PREPARAZIONE:
Per preparare i fusillini Cappelli “Il Ciacco” rucola, salmone e zenzero, mettete l’acqua sul fuoco, mentre la pasta cuoce cominciate a preparare il sugo. Tritate la rucola molto fine e mettetela da parte. Tagliate il salmone a dadi e fatelo rosolare in una padella con un filo d’olio e l’aglio schiacciato, fino a che non si sfaldi. Aggiungete la rucola, qualche grano di pepe rosa pestato al mortaio, il sale e lo zenzero grattugiato. Lasciate insaporire il tutto mescolando. Scolateli i fusillini Cappelli “Il Ciacco” ben al dente e fateli saltare nella padella con il condimento unendo poca acqua di cottura. Trasferite i fusilli rucola, salmone e zenzero nei piatti da portata e servite subito.

INGREDIENTI:
• 400 g di fusilli
• 150 g di salmone
• 30 g di zenzero fresco
• 80 g di rucola
• 1 spicchio d’aglio
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe rosa in grani

Informazioni aggiuntive

Peso 500 g

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fusillini Cappelli (500g)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest